Statistiche

0814770
Tot. visite contenuti
814770

Cerca

Newsletter

Iscriviti al servizio newsletter di Scuolaslow!

Novità

Scuola Slow è anche su Twitter (https://twitter.com/Scuolaslow) e su Facebook (https://www.facebook.com/scuola.slow)Twitter  Facebook

 

La scuola serve a vivere meglio, non a produrre di più
(Nando Cianci)

Cos'è Scuolaslow

Scuolaslow è una piazza nella quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di una scuola slow, vale a dire sottratta...

LEGGI TUTTO >>>

Condividi

LARTE DI RICORDAREdi Paolo Viola, Mursia, Milano, pp. 126, € 8,00                                        

Il libro: Contesa tra neuroscienze, psicanalisi, letteratura e scienze varie. Che da sempre la indagano e ne sondano le profondità, la memoria è da sempre al centro delle attività umane, cambiando il suo ruolo anche in relazione alle mutazioni culturali che nei millenni ci hanno investito. La memoria dell’uomo della cultura orale è, ad esempio. Molto diversa da quella praticata dopo l’invenzione della scrittura: E questa muta ancora con l’invenzione e la diffusione della stampa. Per subire, ancora, come tutti sanno, un profondo rivolgimento con l’informatica e il digitale. E con l’avvento di strumentazioni che tendono a surrogare, proprio nel campo della memoria, alcune attività finora esercitate direttamente dall’uomo.
Le conseguenze di questo mutare non attengono solo al piano della ricerca, ma si manifestano nel concreto della nostra vita quotidiana, con la quale la memoria è costantemente intrecciata.
Quale strumento per potenziare la memoria e per esercitarla al meglio nelle nostre attività e nelle relazioni sociali, si  presenta L’arte di ricordare, di Paolo Viola, da poco uscito da Mursia.
Il libro propone una serie di metodi utili a tale scopo e a superare difficoltà mnemoniche particolarmente diffuse, come quella di ricordare i termini scientifici, le parole straniere, le password, i visi, i nomi. E offre il suo supporto anche per costruirsi un metodo di studio.
I vari capitoli contengono anche curiosità, proposte di esercitazioni e una parte finale dedicata alla risposta che le neuroscienze danno ad alcuni dei problemi che solitamente ci poniamo in relazione alla memoria.
Il tutto partendo dall’assunto che «la memoria, contrariamente a quanto si pensa, non è una sola: la nostra mente lavora combinando tante memorie, ciascuna delle quali può essere attivata o migliorata attraverso semplici tecniche»


L’incipit: Prima di affrontare temi e problematiche relativi alla capacità di ricordare, dobbiamo acquisire consapevolezza dell’esistenza di alcuni prerequisiti che sono essenziali per avere una buona memoria.
Il primo di questi è la nostra
attenzione.
Molte volte cerchiamo di ricordare cose a cui non abbiamo prestato sufficiente attenzione, e questo le rende impossibili da ricordare. Il secondo prerequisito indispensabile è il nostro grado di
interesse. È molto difficile ricordare cose che in realtà non ci interessano. Molti studenti lamentano la pessima memoria come causa del loro scarso rendimento scolastico. Probabilmente però questi stessi studenti ricordano esattamente tutti i risultati degli ultimi dieci anni della propria squadra del cuore, le varie formazioni, a che minuto è stato concesso dall’arbitro quel determinato rigore; ciò significa che la loro memoria è attivata dal grado di interesse elevato messo in gioco. Con ogni probabilità questi ragazzi non hanno per le materie scolastiche lo stesso grado di interesse che riservano al calcio. Il loro problema non è dunque la memoria, il loro problema è appunto il grado di interesse.
Ci sono poi altri numerosi fattori che disturbano e interferiscono con la nostra capacità di ricordare: l’ansia, lo stress e la depressione sono tra i più seri e potenti fattori di indebolimento della memoria.

L’autorePaolo Viola Paolo Violaè un divulgatore scientifico e da oltre trent’anni s’interessa dei processi relativi all’apprendimento e del potenziamento della memoria.

Dal 2006 collabora con l’Istituto Quadrifor (Istituto Bilaterale per lo Sviluppo e la Formazione Nazionale dei Quadri del Terziario) dove ha formato più di seicento manager.

Tiene conferenze per il Centro Alti Studi per la Difesa delle Forze Armate per la formazione degli alti ufficiali.

Condividi

A passo d'uomo

A PASSO D'UOMO

www.apassoduomo.it 
è il nuovo blog scritto a più mani e  pensato come luogo di incontro, [ ... ]

Leggi tutto...

Parole al vento

MAGNANIMITA'

di Nando Cianci

Sui social network si leggono, con straripante frequenza, giudizi perentori ed inappellabili su avvenimenti, idee, fatti pubblici e privati. Tali giudizi sono per lo più accompagnati da insulti verso chi la pensa diversamente, trattato

Leggi tutto...
PUNTATE PRECEDENTI

Gradimento 
Flauto 
Curiosità 
Tablet ai lattanti 
Fannulloni 
E allora? 
Penelope e 'a carogna 
Stare in fila

Truccati per la competizione  
La rivincita del somaro 
Psicofarmaci ai bambini 
Asfaltare l'avversario

Libri lenti

VIANDANTI E NAVIGANTI. EDUCARE ALLA LENTEZZA AL TEMPO DI INTERNET

                                                   COPERTINA COPIA LAVORO

 di Nando Cianci

Youcanprint, Tricase pp. 120, € 10,00

Leggi tutto...
SLOW SCHOOL

RITSCHERdi Penny Ritscher, Giunti, Firenze, pp. 144, € 10,00

Leggi tutto...
LAVORARE CON LENTEZZA

LAVORARE_LENTEZZA

di Bruno Contigiani, Dalai Editore, Milano, pp. 112,      € 13,00

Leggi tutto...
GIOVENTU' SCIPPATA
copertina_libro
 
di Nando Cianci                  (con presentazione di Carlo Sini),Teaternum, pp. 160, € 10,00
Leggi tutto...
LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA

PedagogiaLumaca 1

   di Gianfranco Zavalloni, EMI, Bologna, pp. 153, € 12,00

Leggi tutto...
ELOGIO DELL'EDUCAZIONE LENTA

FRANCESCH

di Joan D. Francesch        La Scuola, Brescia,                 pp.192, € 9,50

Leggi tutto...
L'ARTE DEL VIAGGIARE LENTO

MERLINI

a spasso per l’Italia senz’auto
di Paolo Merlini, Ediciclo editore, Portogruaro, pp. 176, € 14,50

Leggi tutto...