Statistiche

0882852
Tot. visite contenuti
882852

Cerca

Newsletter

Iscriviti al servizio newsletter di Scuolaslow!

Novità

Scuola Slow è anche su Twitter (https://twitter.com/Scuolaslow) e su Facebook (https://www.facebook.com/scuola.slow)Twitter  Facebook

 

La scuola serve a vivere meglio, non a produrre di più
(Nando Cianci)

Cos'è Scuolaslow

Scuolaslow è una piazza nella quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di una scuola slow, vale a dire sottratta...

LEGGI TUTTO >>>

Condividi

CIRCOLO PICKWICKCharles Dickens,
Il Circolo Pickwick,
Einaudi, Torino, pp.774, € 26,00

Il libro: Una nuova, accurata edizione del romanzo d’esordio di Dickens è appena uscito da Einaudi, con la traduzione di Marco Rossari.
   Pubblicato prima a puntate, tra il 1836 e il 1837, e poi in volume, «fu una duplice rivelazione: per i lettori, certo, che iniziarono immediatamente ad amarlo e a decretare un successo stratosferico, tanto da farne diventare proverbiali le situazioni e i personaggi; ma per l’autore stesso, che dopo alcuni brevi abbozzi scopriva - probabilmente con sgomento esaltato, con sublime piacere – di essere nato per raccontare».
   Il libro, narra di un viaggio che alcuni membri del Circolo Pickwick, capitanati dall’omonimo fondatore e presidente, intraprendono alla scoperta dell'Inghilterra del primo Ottocento, con l’incarico «di inviare, di tanto in tanto, resoconti autenticati dei loro viaggi e delle loro ricerche, delle loro osservazioni riguardo al carattere e ai costumi, e in sintesi di tutte le loro peripezie, insieme ai racconti orali e scritti ispirati dal paesaggio o dalle persone» alla sede del Circolo.
  Ne scaturiscono incontri esilaranti con una serie di personaggi dediti a vizi vari, ciarlatani ed impostori che non mostrano alcun desiderio di imboccare la retta via, ma comicissimi sotto l’aspetto narrativo. Proprio sotto questo versante, Il Circolo Pickwick rappresenta una sorta di laboratorio rispetto agli scritti successivi e ai romanzi della maturità.

   «Più passa il tempo e più la collocazione cronologica di un classico diventa rarefatta. Non sono in molti, tra i lettori comuni, a rammentare se nello smisurato palinsesto narrativo che è l'opera di Charles Dickens venga prima Nicholas Nickleby o Oliver Twist, Casa desolata o David Copperfield; tanto più che fin dall'inizio la stesura e la pubblicazione delle opere si intrecciavano di continuo, in un rincorrersi di idee e di spunti dovuto all'uscita settimanale delle avventure e alla impetuosa immaginazione di questo scrittore. Allo stesso modo, in pochi ricordano che Il Circolo Pickwick segna l'esordio - prima su rivista, quindi in volume - del più formidabile narratore mai apparso su questo pianeta.  
    Con Il Circolo Pickwick ci abbeveriamo dunque al primo purissimo zampillo di una sorgente che non si sarebbe mai prosciugata: estrose, rocambolesche, allegre, romantiche, venate infine di un'ombra di malinconia, mai noiose o prevedibili, le peripezie tragicomiche del signor Pickwick, del poeta Snodgrass, del donnaiolo Tupman, del maldestro Winkle e soprattutto del fido Sam Weller, vero protagonista occulto della storia, costituiscono un'avventura picaresca per ogni età, uno scrigno di storie strabilianti e argute, dolciastre e gotiche, ancora oggi tutte da godere. Nel corso degli anni Charles Dickens avrebbe trovato architetture più complesse, personaggi più sfaccettati e tinte più cupe, ma forse mai più la penna di questo amatissimo scrittore sarebbe stata così fresca e spensierata»

L’incipit: Il primo raggio di luce che rischiara  le tenebre e trasforma in splendore abbacinante l’oscurità di cui parrebbe ammantata agli esordi la vita pubblica dell’immortale Pickwick, scaturisce dalla lettura della seguente delibera, tratta dagli Atti del Circolo Pickwick, che il curatore di queste carte ha l’immenso piacere di presentare ai lettori, a riprova della scrupolosa attenzione, dell’instancabile assiduità e del severo criterio con cui è stata condotta la cernita  fra i molteplici documenti affidatigli.
[…]
Quel servitore puntuale d’ogni opera, il sole, s’era appena levato, cominciando a proiettare luce la mattina del tredici maggio del milleottocentoventisette, quando il signor Samuel Pickwick emerse come un secondo sole dal sonno, aprì la finestra della sua camera e contemplò il mondo sottostante. Ai suoi piedi, Goswell Street. Alla sua destra, a perdita d’occhio, Goswell Street. Anche a manca, Goswsell Street. Di fronte, l’altro lato di Goswell Street. «È in siffatta maniera» ruminò il signor Pickwicc- che si fanno anguste le idee di taluni filosofi: appagati di contemplare unicamente le cose che hanno sotto il naso, ignorano le verità nascoste poco più in là. Potrei accontentarmi di rimirare Goswell Street per il resto dei miei giorni, senza fare lo sforzo di abbracciare con lo sguardo le terre sconosciute che la circondano». Partorita questa profonda meditazione, Pickwick passò a infilare se stesso negli abiti e gli abiti nel bauletto da viaggio. Di rado i grandi uomini sono eccessivamente scrupolosi al momento di vestirsi. Anche le operazioni di rasatura, vestizione e suzione del caffè vennero eseguite in men che non si dica. Così, nel giro di un’ora, Pickwick -bauletto alla mano, cannocchiale nella tasca del soprabito e taccuino nel panciotto, pronto a registrare qualsivoglia scoperta degna di nota -era già approdato alla stazione delle carrozze di St Martin’s-lr-Grand.

L’autore:Charles Dickens (Portsmouth 1812-Higham 1870) è stato un autore molto prolifico, spaziando tra romanzi, racconti, saggi, diari di viaggio, articoli di giornale. Fra le sue opere, nel catalogo Einaudi sono presenti Oliver Twist, David Copperfield, Casa Desolata e Grandi speranze.

Condividi

A passo d'uomo

A PASSO D'UOMO

www.apassoduomo.it 
è il nuovo blog scritto a più mani e  pensato come luogo di incontro, [ ... ]

Leggi tutto...

Parole al vento

MAGNANIMITA'

di Nando Cianci

Sui social network si leggono, con straripante frequenza, giudizi perentori ed inappellabili su avvenimenti, idee, fatti pubblici e privati. Tali giudizi sono per lo più accompagnati da insulti verso chi la pensa diversamente, trattato

Leggi tutto...
PUNTATE PRECEDENTI

Gradimento 
Flauto 
Curiosità 
Tablet ai lattanti 
Fannulloni 
E allora? 
Penelope e 'a carogna 
Stare in fila

Truccati per la competizione  
La rivincita del somaro 
Psicofarmaci ai bambini 
Asfaltare l'avversario

Libri lenti

VIANDANTI E NAVIGANTI. EDUCARE ALLA LENTEZZA AL TEMPO DI INTERNET

                                                   COPERTINA COPIA LAVORO

 di Nando Cianci

Youcanprint, Tricase pp. 120, € 10,00

Leggi tutto...
SLOW SCHOOL

RITSCHERdi Penny Ritscher, Giunti, Firenze, pp. 144, € 10,00

Leggi tutto...
LAVORARE CON LENTEZZA

LAVORARE_LENTEZZA

di Bruno Contigiani, Dalai Editore, Milano, pp. 112,      € 13,00

Leggi tutto...
GIOVENTU' SCIPPATA
copertina_libro
 
di Nando Cianci                  (con presentazione di Carlo Sini),Teaternum, pp. 160, € 10,00
Leggi tutto...
LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA

PedagogiaLumaca 1

   di Gianfranco Zavalloni, EMI, Bologna, pp. 153, € 12,00

Leggi tutto...
ELOGIO DELL'EDUCAZIONE LENTA

FRANCESCH

di Joan D. Francesch        La Scuola, Brescia,                 pp.192, € 9,50

Leggi tutto...
L'ARTE DEL VIAGGIARE LENTO

MERLINI

a spasso per l’Italia senz’auto
di Paolo Merlini, Ediciclo editore, Portogruaro, pp. 176, € 14,50

Leggi tutto...