Statistiche

1366265
Tot. visite contenuti
1366265

Cerca

Newsletter

Iscriviti al servizio newsletter di Scuolaslow!

Novità

Scuola Slow è anche su Twitter (https://twitter.com/Scuolaslow) e su Facebook (https://www.facebook.com/scuola.slow)Twitter  Facebook

 

La scuola serve a vivere meglio, non a produrre di più
(Nando Cianci)

Cos'è Scuolaslow

Scuolaslow è una piazza nella quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di una scuola slow, vale a dire sottratta...

LEGGI TUTTO >>>

Condividi

FATINA_COMPUTERINAVirginia Defendi,
Bambina e la fatina computerina, Onirica, Milano, pp. 48, € 7,00.
Da una parte una bambina che, pur essendo immersa nel benessere e con la prospettiva di ereditare un impero florido e prospero, non era felice. Perché quel suo mondo era ricco e rigoglioso per tutto, tranne che per una cosa: i colori. Era infatti tutto di color grigio. E, per giunta, di una sola tonalità: grigio quaranta per cento. Infatti quell’impero si chiamava Grigiolandia . Ma, per darsi, la felicità ha bisogno di colori. Così coma ha bisogno di sogni. Che, però, a Grigiolandia erano proibiti ai bambini in forza di un delitto imperiale in vigore da tempo immemorabile. Ai piccoli che venivano sorpresi a sognare ad occhi aperti toccava la condanna alla Non-Crescita. La stessa erede dell’Impero, che si chiamava Bambina, era incappata nella punizione ed era rimasta, nonostante fossero passati moltissimi anni, una fanciullina. Sempre con il desiderio di portare colori e musica nel suo mondo grigio.
Dall’altra una figlia un po’ anticonformista dei regnanti del Mondo fatato, la Fatina Computerina, desiderosa di togliere un po’ di polvere da un mondo sempre uguale a se stesso.
Dai loro desideri e dalle loro azioni, che si svolgono con il contorno di un a piccola folla di personaggi fiabeschi, si sviluppa la trama di questa fiaba moderna che cerca di conciliare sogni, colori, musica e tecnologia.
Un racconto grazioso, godibile ed originale, come è stato scritto da più parti, che segna il promettente debutto letterario della giovane scrittrice Virginia Defendi.

Condividi

A passo d'uomo

IL BLOG

Per leggere il blog A passo d'uomo cliccare su questo link: www.apassoduomo.it

Leggi tutto...

Parole al vento

VECCHIAIA

di NANDO CIANCI

La parabola della parola "vecchiaia": da evocatrice di saggezza e rispetto a termine da nascondere e negare- La vuota retorica "del nuovo"

Grande studio (ambizione) degli uomini mentre sono immaturi, è di  parere uomini fatti, e quando sono uomini fatti, di parere immaturi.   
 
(G. Leopardi, Zibaldone, 16. Settem. 1832).

Leggi tutto...
PUNTATE PRECEDENTI

Magnanimità
Gradimento 
Flauto 
Curiosità 
Tablet ai lattanti 
Fannulloni 
E allora? 
Penelope e 'a carogna 
Stare in fila
Truccati per la competizione  
La rivincita del somaro 
Psicofarmaci ai bambini 
Asfaltare l'avversario

Libri lenti

VIANDANTI E NAVIGANTI. EDUCARE ALLA LENTEZZA AL TEMPO DI INTERNET

                                                   COPERTINA COPIA LAVORO

 di Nando Cianci

Youcanprint, Tricase pp. 120, € 10,00

Leggi tutto...
SLOW SCHOOL

RITSCHERdi Penny Ritscher, Giunti, Firenze, pp. 144, € 10,00

Leggi tutto...
LAVORARE CON LENTEZZA

LAVORARE_LENTEZZA

di Bruno Contigiani, Dalai Editore, Milano, pp. 112,      € 13,00

Leggi tutto...
GIOVENTU' SCIPPATA
copertina_libro
 
di Nando Cianci                  (con presentazione di Carlo Sini),Teaternum, pp. 160, € 10,00
Leggi tutto...
LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA

PedagogiaLumaca 1

   di Gianfranco Zavalloni, EMI, Bologna, pp. 153, € 12,00

Leggi tutto...
ELOGIO DELL'EDUCAZIONE LENTA

FRANCESCH

di Joan D. Francesch        La Scuola, Brescia,                 pp.192, € 9,50

Leggi tutto...
L'EDUCAZIONE NON E' FINITA

di Duccio Demetrio
RaffaelloCortina Editore, pp. 155, € 11

Leggi tutto...