Statistiche

1336198
Tot. visite contenuti
1336198

Cerca

Newsletter

Iscriviti al servizio newsletter di Scuolaslow!

Novità

Scuola Slow è anche su Twitter (https://twitter.com/Scuolaslow) e su Facebook (https://www.facebook.com/scuola.slow)Twitter  Facebook

 

La scuola serve a vivere meglio, non a produrre di più
(Nando Cianci)

Cos'è Scuolaslow

Scuolaslow è una piazza nella quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di una scuola slow, vale a dire sottratta...

LEGGI TUTTO >>>

Condividi

MISURA DEL TEMPOdi Gianrico Carofiglio, Einaudi, Torino, 2019, pp. 288, € 18,00.  

Tanti anni prima Lorenza era una ragazza bella e insopportabile, dal fascino abbagliante. La donna che un pomeriggio di fine inverno Guido Guerrieri si trova di fronte nello studio non le assomiglia. Non ha nulla della lucentezza di allora, è diventata una donna opaca. Gli anni hanno infierito su di lei e, come se non bastasse, il figlio Iacopo è in carcere per omicidio volontario. Guido è tutt'altro che convinto, ma accetta lo stesso il caso; forse anche per rendere un malinconico omaggio ai fantasmi, ai privilegi perduti della giovinezza. Comincia così, quasi controvoglia, una sfida processuale ricca di colpi di scena, un appassionante viaggio nei meandri della giustizia, insidiosi e a volte letali. Una scrittura inesorabile e piena di compassione, in equilibrio fra il racconto giudiziario - distillato purissimo della vicenda umana - e le note dolenti del tempo che trascorre e si consuma.

Le recensioni: Con La misura del tempo torna, dopo cinque anni, l’amatissimo Guido Guerrieri. L'avvocato, sempre più prigioniero della routine professionale, sente di aver quasi esaurito la voglia e le energie per svolgere le sue attività quotidiane. Avverte che il tempo passa velocemente e il peso delle abitudini e delle regole si fa sempre più forte.

Nel suo studio, in un tardo pomeriggio, si presenta Lorenza, una donna quasi sessantenne con cui nel passato aveva avuto una relazione. È un frammento della giovinezza che irrompe nella sua vita. Chiede a Guido di difendere suo figlio Iacopo, condannato in primo grado a ventiquattro anni di carcere per omicidio; è sempre stato un ragazzo difficile, abituato a cacciarsi nei guai ma, secondo la madre, è innocente. «L’avvocato – che vorrebbe crederle, ma fa una gran fatica a farlo – si lascia trafiggere da quella scheggia di passato con cui è certo si farà del male per farla diventare il suo presente e futuro». (Carlo Bonini, la Repubblica)

Carofiglio, re del legal thriller italiano, autore di racconti, romanzi, saggi e libri che sono tradotti in tutto il mondo e sono sempre in vetta alle classifiche dei best seller, con questo romanzo di classe, dopo cinque anni fa tornare sulla scena il malinconico, ma seduttivo avvocato Guido Guerrieri. Una donna si presenta nello studio per chiedere all’avvocato di assumere la difesa del figlio condannato per omicidio, Guido accetta non solo perché la donna davanti a lui è disperata, ma soprattutto per rendere omaggio alla passata giovinezza e ai tanti suoi privilegi oltre e a quella giovane Lorenza un tempo affascinante e bella. In queste pagine scritte con consueta raffinatezza il cui linguaggio giuridico non annoia il lettore, il passato non appare più una terra straniera, parafrasando il titolo di un celebre romanzo dello stesso Carofiglio. Se è vero che a fare giustizia è il tempo, la sua misura non sempre può avere una valenza negativa ma può contenere in sé più di una nota nostalgica.
(Alessandra Stoppini, https://www.sololibri.net/La-misura-del-tempo-Carofiglio.html,14-11-2019)

È un continuo dialogo tra presente e passato, quello de La misura del tempo di Gianfranco Carofiglio, che ha il senso di un bilancio, dove l’arte del racconto insegna ad accettare le inevitabili ambiguità della vita e dei suoi protagonisti. Fare i conti con la propria esistenza, e con il tempo che passa, serve ad ammettere che non esiste una sola risposta ai dilemmi umani.(Francesca Cingoli, https://www.illibraio.it/la-misura-del-tempo-carofiglio-1228528/, 6 novemjbre 2019)

 

L’incipit: - Che abbiamo oggi, Pasquale? -chiesi entrando nello studio e pensando, nello stesso momento e per l’ennesima volta, che si trattava di un rituale di cui ero stanco.
Vediamo… la Colella dovrebbe venire finalmente a pagare. Poi c’è il consulente tecnico del processo Moretti, la questione della lottizzazione; passa a prendersi le carte, ma dice che vuole parlare con lei cinque minuti: E alle sette una cliente nuova.
- Chi è?
Pasquale sfogliò, con il consueto lieve sussiego, il bloc-notes a sperale che porta sempre con sé: Ognuno di noi ha qualcosa che lo identifica e in cui, se ne è consapevole si identifica. Per Pasquale è il bloc-notes. Li compra lui, senza metterli sulle spese di cancelleria dello studio, e li prende sempre uguali, di un tipo fuori moda che si trova sol in una vecchia cartoleria, polverosa e un po’ commovente, del quartiere Libertà. Hanno la copertina nera ruvida e il taglio lievemente colorato di rosso, come quelli che usava mio nonno.
Si chiama Delle Foglie. Ha telefonato ieri pomeriggio, ha chiesto un appuntamento il prima possibile. Ha detto che è una cosa grave, che riguarda suo figlio.
Delle Foglie e poi?
In che senso, avvocato?
Ha lasciato solo il cognome?
Solo il cognome, sì.
Per alcuni mesi, così tanti anni prima che preferivo non contarli, avevo conosciuto una ragazza che si chiamava Delle Foglie. Era stata in un’epoca lontana nel tempo e lontanissima nella memoria. Un periodo cui non avevo più pensato dopo che era trascorso e si era dissolto. Mentre Pasquale parlava mi tprnarono in mente ricordi indistinti e irreali, quasi riguardassero qualcun altro; eventi che mi sembrava di conoscere perché qualcuno me li aveva raccontati, non perché mi fossero davvero accaduti. 

 

 L’autore: Gianrico Carofiglio ha scritto racconti, romanzi, saggi. I suoi libri, sempre in vetta alle classifiche dei best seller, sono tradotti in tutto il mondo. Ha creato il popolarissimo personaggio dell'avvocato Guido Guerrieri. Per Einaudi ha scritto il racconto La doppia vita di Natalia Blum raccolto nell'antologia Crimini italiani (Stile libero 2008), Cocaina, con Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo (Stile libero 2013 e e Super ET 2014), Una mutevole verità (Stile libero 2014, Super ET 2016 E Super ET 2018, Premio Scerbanenco), La regola dell'equilibrio (Stile libero 2014, Super ET 2016 e Super ET 2018), Passeggeri notturni (Stile libero 2016 e Super ET 2017), L'estate fredda (Stile libero 2016 e Super ET 2018), Le tre del mattino (Stile libero 2017 e Super ET 2019), La versione di Fenoglio (Stile Libero 2019) e La misura del tempo (2019).

Nel 2016 è stato insignito del Premio Vittorio De Sica per la letteratura e del Premio speciale alla carriera della XVII edizione del premio letterario Castelfiorentino di Poesia e Narrativa.

Condividi

A passo d'uomo

LA BEFANA e ASPETTANDO IL NATALE
LA BEFANA e ASPETTANDO IL NATALE

Due libri che traggono la loro attrattiva per i bambini soprattutto dalle illustrazioni, semplici ne [ ... ]

Leggi tutto...
IL BLOG

Per leggere il blog A passo d'uomo cliccare su questo link: www.apassoduomo.it

Leggi tutto...

Parole al vento

VECCHIAIA

di NANDO CIANCI

La parabola della parola "vecchiaia": da evocatrice di saggezza e rispetto a termine da nascondere e negare- La vuota retorica "del nuovo"

Grande studio (ambizione) degli uomini mentre sono immaturi, è di  parere uomini fatti, e quando sono uomini fatti, di parere immaturi.   
 
(G. Leopardi, Zibaldone, 16. Settem. 1832).

Leggi tutto...
PUNTATE PRECEDENTI

Magnanimità
Gradimento 
Flauto 
Curiosità 
Tablet ai lattanti 
Fannulloni 
E allora? 
Penelope e 'a carogna 
Stare in fila
Truccati per la competizione  
La rivincita del somaro 
Psicofarmaci ai bambini 
Asfaltare l'avversario

Libri lenti

VIANDANTI E NAVIGANTI. EDUCARE ALLA LENTEZZA AL TEMPO DI INTERNET

                                                   COPERTINA COPIA LAVORO

 di Nando Cianci

Youcanprint, Tricase pp. 120, € 10,00

Leggi tutto...
SLOW SCHOOL

RITSCHERdi Penny Ritscher, Giunti, Firenze, pp. 144, € 10,00

Leggi tutto...
LAVORARE CON LENTEZZA

LAVORARE_LENTEZZA

di Bruno Contigiani, Dalai Editore, Milano, pp. 112,      € 13,00

Leggi tutto...
GIOVENTU' SCIPPATA
copertina_libro
 
di Nando Cianci                  (con presentazione di Carlo Sini),Teaternum, pp. 160, € 10,00
Leggi tutto...
LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA

PedagogiaLumaca 1

   di Gianfranco Zavalloni, EMI, Bologna, pp. 153, € 12,00

Leggi tutto...
ELOGIO DELL'EDUCAZIONE LENTA

FRANCESCH

di Joan D. Francesch        La Scuola, Brescia,                 pp.192, € 9,50

Leggi tutto...
L'EDUCAZIONE NON E' FINITA

di Duccio Demetrio
RaffaelloCortina Editore, pp. 155, € 11

Leggi tutto...