Statistiche

1336224
Tot. visite contenuti
1336224

Cerca

Newsletter

Iscriviti al servizio newsletter di Scuolaslow!

Novità

Scuola Slow è anche su Twitter (https://twitter.com/Scuolaslow) e su Facebook (https://www.facebook.com/scuola.slow)Twitter  Facebook

 

La scuola serve a vivere meglio, non a produrre di più
(Nando Cianci)

Cos'è Scuolaslow

Scuolaslow è una piazza nella quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di una scuola slow, vale a dire sottratta...

LEGGI TUTTO >>>

Condividi

MILANO ADAGIOA spasso per la città a ritmo lento, di Teresa Monestiroli, Enrico Damiani Editore, pp. 208, € 15,00.

Un viaggio controcorrente camminando a passo lento. Un invito a perdere tempo a spasso per chiostri, giardini e abbazie fuori porta alla ricerca di inaspettati silenzi, un incoraggiamento ad alzare lo sguardo dalle preoccupazioni per acchiappare la bellezza anche dove sembra non aver lasciato traccia, l’esortazione a riprendere fiato perfino quando l’agenda sembra non darci tregua.
Oggi Milano è sotto i riflettori: capitale italiana del dinamismo, per il mondo è diventata ‘the place to be’. Eppure, a ben guardare, esiste un modo diverso di viverla, più sereno e a passo d’uomo, approfittando delle piccole pause di una quotidianità sempre di corsa o ritagliandosi finestre più comode per andare in profondità.
Ad accompagnarvi in questo viaggio controcorrente è Milano Adagio, una guida volutamente parziale per cittadini frettolosi e disattenti, una passeggiata da flâneur fra giardini e palazzi storici, chiese, bistrot, musei, cinema e panchine in stile adagio urbano alla scoperta del piacere di dedicarsi del tempo anche quando (apparentemente) il tempo non c’è.
In questa mappa dell’anima Teresa Monestiroli smette di correre e invita ad ascoltare il silenzio, tuffarsi in un quadro o a sedersi a un caffè per sentirsi felici, suggerendo una riflessione più profonda sulla qualità delle nostre giornate, condizionate dalla fretta e dall’intossicazione tecnologica.
Per milanesi in cerca di quiete e per turisti che vogliono uscire dalle rotte più conosciute, Milano Adagio regala il gusto di perdersi dentro l’elegante lentezza della metropoli e propone – grazie ai “tre consigli” chiesti a otto protagonisti della storia e della cultura di questa città – ventiquattro possibili itinerari che portano dritti al cuore di Milano.

[…] Milano Adagio invita a una riflessione più profonda rispetto alla qualità delle nostre giornate condizionate continuamente da fretta e intossicazione tecnologica. In questa mappa dell’anima, Teresa Monestiroli, smette di correre e invita a fare lo stesso, cercando anche di ascoltare il silenzio. Magari tuffandosi in un quadro o sedendosi in un caffè per sentirsi felici. Basta poco. Teresa, attraverso il suo libro, invita a scoprire il gusto di perdersi dentro l’elegante lentezza della metropoli, una lentezza che è possibile anche a Milano. A questo scopo propone, grazie ai tre consigli chiesti a otto protagonisti della storia e della cultura della città, 24 possibili itinerari che portano dritti al cuore di Milano. Un cuore ancora tutto da scoprire, a quanto pare, anche dai suoi stessi cittadini. Un libro, che a questi cittadini, vuole dare la possibilità di godere della propria città, anche durante le giornate più piene. E questo, per vivere una Milano in maniera differente, ma anche e forse soprattutto, per ripensare alla qualità di quella quotidianità che proprio per la frenesia, sembra spesso schiacciarci.
(Angela Pes, https://www.greenplanetnews.it/milano-adagio-di-teresa-monestiroli-in-libreria-dal-7-novembre/, 29 ottobre 2019)

L’incipit: Questo libro è un viaggio controcorrente camminando a passo lento. Un invito a perdere tempo a spasso per chiostri, giardini e abbazie fuori porta alla ricerca di inaspettati silenzi, un incoraggiamento ad alzare lo sguardo dalle preoccupazioni per acchiappare la bellezza anche dove sembra non aver lasciato traccia, l’esortazione a riprendere fiato perfino quando l’agenda sembra non darci tregua. Nella capitale italiana del dinamismo pare una contraddizione, invece è un’ambizione realizzabile. Perché anche nella città della frenesia, dove per usare le parole di Bianciardi “i passanti sono troppo occupati a passare” e i ritmi di vita talvolta rasentano la follia, è possibile individuare scorciatoie, anzi sarebbe meglio dire “allungatoie”, che permettono di conoscere Milano nella sua elegante bellezza.
Nel consolidarsi come polo di attrazione globale, dall’Expo 2015 in avanti, la città ha ispirato in questi anni dozzine di guide turistiche. Questa non assomiglia a nessuna: non è un prontuario per turisti con l’elenco degli imperdibili, ma il mio personale invito a scoprire lati di Milano cui pochi prestano attenzione, capaci di abbassare il volume delle giornate e concedere una pausa a chi abbia voglia di fermarsi.

 

L’autrice:Teresa Monestiroli è nata, vive e lavora a Milano. Laureata in filosofia, dopo aver lavorato per dieci anni nella cronaca milanese de la Repubblica, ha scelto di fare la freelance e oggi si occupa di cultura e società. Ha scritto due libri: Adagio urbano (Editrice Compositori) e Lisciare le orecchie a un bracco e altri piccoli gesti antistress (Fabbri Editori); ha curato tre edizioni della Guida dei ristoranti di Milano de la Repubblica e nel 2017 ho aperto il blog adagiourbano.com.

 

Condividi

A passo d'uomo

LA BEFANA e ASPETTANDO IL NATALE
LA BEFANA e ASPETTANDO IL NATALE

Due libri che traggono la loro attrattiva per i bambini soprattutto dalle illustrazioni, semplici ne [ ... ]

Leggi tutto...
IL BLOG

Per leggere il blog A passo d'uomo cliccare su questo link: www.apassoduomo.it

Leggi tutto...

Parole al vento

VECCHIAIA

di NANDO CIANCI

La parabola della parola "vecchiaia": da evocatrice di saggezza e rispetto a termine da nascondere e negare- La vuota retorica "del nuovo"

Grande studio (ambizione) degli uomini mentre sono immaturi, è di  parere uomini fatti, e quando sono uomini fatti, di parere immaturi.   
 
(G. Leopardi, Zibaldone, 16. Settem. 1832).

Leggi tutto...
PUNTATE PRECEDENTI

Magnanimità
Gradimento 
Flauto 
Curiosità 
Tablet ai lattanti 
Fannulloni 
E allora? 
Penelope e 'a carogna 
Stare in fila
Truccati per la competizione  
La rivincita del somaro 
Psicofarmaci ai bambini 
Asfaltare l'avversario

Libri lenti

VIANDANTI E NAVIGANTI. EDUCARE ALLA LENTEZZA AL TEMPO DI INTERNET

                                                   COPERTINA COPIA LAVORO

 di Nando Cianci

Youcanprint, Tricase pp. 120, € 10,00

Leggi tutto...
SLOW SCHOOL

RITSCHERdi Penny Ritscher, Giunti, Firenze, pp. 144, € 10,00

Leggi tutto...
LAVORARE CON LENTEZZA

LAVORARE_LENTEZZA

di Bruno Contigiani, Dalai Editore, Milano, pp. 112,      € 13,00

Leggi tutto...
GIOVENTU' SCIPPATA
copertina_libro
 
di Nando Cianci                  (con presentazione di Carlo Sini),Teaternum, pp. 160, € 10,00
Leggi tutto...
LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA

PedagogiaLumaca 1

   di Gianfranco Zavalloni, EMI, Bologna, pp. 153, € 12,00

Leggi tutto...
ELOGIO DELL'EDUCAZIONE LENTA

FRANCESCH

di Joan D. Francesch        La Scuola, Brescia,                 pp.192, € 9,50

Leggi tutto...
L'EDUCAZIONE NON E' FINITA

di Duccio Demetrio
RaffaelloCortina Editore, pp. 155, € 11

Leggi tutto...